Esperto

Detergenti e cosmetici per capelli

Scopri come funzionano i detergenti per capelli e per il corpo.

Oggi vediamo di spiegare come avviene la principale azione dei cosmetici che quotidianamente utilizziamo. Che siano mani, capelli, corpo o parti intime ogni giorno la nostra pelle entra in contatto con sostanze che hanno dato una spinta evolutiva importante alla nostra società.
Il detergente è una sostanza chimica che viene utilizzata per la pulizia e per l’igiene della nostra pelle. Per essere un buon prodotto il detergente deve rimuovere il sebo e l’impurità in eccesso senza seccare e impoverire lo strato corneo epidermico (ndr lo strato corneo è la parte di pelle a diretto contatto con l’ambiente esterno).
Nella maggior parte dei casi la struttura chimica del detergente permette di legare lo sporco tramite la parte lipofila e di asportarlo grazie invece alla frazione idrofila che si lega all’acqua di lavaggio. Questo processo si chiama “tensioattivazione”.
La detergenza e la schiumosità sono tutte basate su questa duplice natura olio/acqua del tensioattivo.

I Detergenti Cosmetici

Nel settore cosmetico esistono una vasta gamma di sostanze che per le loro caratteristiche possono avere un’azione più o meno mild. Il formulatore solitamente abbina ai tensioattivi sostanze addolcenti o additivi che consentano un lavaggio più fisiologico.
Possiamo avere due tipologie diverse di detersione:
Detersione per micellazione: è il caso più frequente. Il tensioattivo forma micelle che intrappolano al loro interno lo sporco e vengono poi risciacquate con acqua.
Detersione per affinità: si basa sul meccanismo di affinità per cui detergente (in questo caso non un tensioattivo) e sporco (inteso come mix di oli sebacei presenti sulla cute) hanno stesse caratteristiche chimiche e si combinando fra loro formando un’unica soluzione che poi viene rimossa con agenti assorbenti.
Questo sistema evita il rischio di delipidizzazione della cute e del cuoio capelluto che potrebbe provocare un effetto rebound sulle ghiandole sebacee. Questa detersione “per affinità” è indicata per tutti quei soggetti che sono allergici ai tradizionali detergenti schiumogeni.
Vediamo ora più da vicino quali sono i prodotti cosmetici che contengono detergenti:

Sapone

È il più tradizionale tra i detergenti. Può avere due origini: naturale (derivati da acidi grassi tramite processo di saponificazione) oppure sintetica (ossia utilizzando tensioattivi di sintesi). L’origine del nome sembra derivare dalla città italiana di Savona, dove veniva fabbricato, in seguito superato dal predominio francese della città di Marsiglia.

Syndets (saponi sintetici)

Lo svantaggio dei saponi è l’elevata alcalinità che possono rilasciare sulla pelle a causa della presenza di base alcalina libera non salificata, per cui negli anni ’70 sono nati i syndets detti anche saponi sintetici o saponi non saponi. La parte di partenza è comunque il grasso / olio che viene chimicamente elaborato. Hanno un buon potere schiumogeno che invece non si ritrova nei saponi e non sono alcalini.

Shampoo

Lo shampoo ha come sede privilegiata i capelli e il cuoio capelluto (ma può essere usato anche per il corpo.). Per contrastare la secchezza e soprattutto per ottenere un buon grado di pettinabilità lo shampoo viene addizionato con agenti districanti oppure viene seguito dall’applicazione di un balsamo.

Bagnoschiuma / Docciashiuma

Come dicevamo non molto diversi da uno shampoo. Solitamente il bagnodoccia ha un attivo lavante maggiore visto che deve essere diluito in importanti quantità di acqua, mentre il docciaschiuma mantiene una percentuale minore di tensioattivi considerando che viene applicato direttamente sulla pelle. Il docciashiuma spesso contiene sostanze condizionanti/ emollienti per un effetto setoso dopo la doccia.

Detergente intimo

Ha una formulazione particolare sia per il pH sia per la profumazione. Andando a contatto con le mucose è oggetto di una valutazione di sicurezza più restrittiva rispetto alle altre tipologia di detergenti finora visti. Ha un effetto antibatterico e lenitivo che viene garantito dal pH acido e dalla presenza di estratti vegetali (come calendola, camomilla, malva).

Latte detergente

Solitamente appare come una lozione lattescente che altro non è che un’emulsione fluida olio in acqua. È formulato usando un equilibrato apporto di sostanze tensioattive e di agenti emollienti e riequilibranti per garantire il pH fisiologico e il mantenimento del film idrolipidico.

Oli detergenti

Questi prodotti cosmetici agiscono per affinità e non per micellazione. Infatti il sebo in eccesso o le impurità del make-up vengono solubilizzati da una miscela oleosa che viene allontanata tramite meccanismo fisico di asportazione con un dischetto di cotone.

Valeria Zuliani

 

POTERBBE INTERESSARTI ANCHE:
Shampoo Biologico

Metalli pesanti nei prodotti cosmetici

Votazione Globale (0)

0 su 5 stelle

Posta commento come visitatore

Allegati

Location

Share:
Vota questo elemento :
0
  • Nessun commento trovato

WE LOVE HAIR

Blog professionale per la cura ed il benessere dei tuoi capelli